Per Elastico Disegno il design più che scienza è fantascienza. Vuol dire proiezioni, ma anche certezze offerte dall'equilibrio tra forma e funzione; salti in avanti, ma anche sguardi a ritroso per non smarrire la memoria, per noi design significa innovazione, ma anche realismo.

Le esigenze del committente, del produttore, dell'utente devono essere collegate da una densa rete elastica.

Le vibrazioni di questa rete deformano lo spazio. 

Gli spazi e gli oggetti che ne risultano rilassano le molteplici tensioni.

Essere elastico vuol dire deformarsi trattenendo l'energia in un sistema di riciclo energetico mirato in basso come la rete per il trapezista e in alto come la fionda di Davide contro Golia.

Chi salta sul tappeto elastico deve mantenere l'equilibrio, opporre fermezza per volare in alto e concludere con i piedi per terra.

Il design è un esercizio pratico ed i rimbalzi delle idee devono atterrare nella realtà.

Quando un'azienda affronta una sfida deve guardare da una prospettiva nuova non solo ai prodotti o servizi, ma anche al modello di sviluppo per scoprire come affinare le proprie strategie.

L'esperienza trasversale di E L A S T I C O DISEGNO è in grado di individuare ed elaborare le opportunita di sviluppo sul mercato e i bisogni ancora non soddisfatti degli utenti, per creare prodotti innovativi.

Utilizzando le metodologie e gli strumenti della ricerca di mercato, oltre a quelli propri del design, identifichiamo le effettive problematiche da risolvere, in modo da ottimizzare il processo di sviluppo.