Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini

 

Via Piave mormorava

×

Residenze Collettive

Ciriè (TO)

2018


L’edificio, progettato per ospitare 5 appartamenti, si colloca su via Piave, una traversa di viale Martiri della Libertà, la strada porticata che congiunge il centro con la stazione ferroviaria della cittadina di Ciriè. Nonostante alcuni edifici convenzionali di recente realizzazione, l'area è caratterizzata da un edificazione puntiforme di villette e piccoli condomini con un sapore “liberty” che definiscono la scala ed il garbo di questo luogo.
Il progetto, accetta la scala e le caratteristiche del sito e ci gioca scomponendo l'edificio sia volumetricamente che nel trattamento delle facciate.
Sollevandosi la nuova palazzina lascia al piano terra un ampio spazio condominiale e nel contempo definisce un attacco al terreno in grado di esaltare le forme della struttura soprastante.
L'edificio è rivestito con una fine tessitura lapidea di due diversi colori che integrandosi alle ombre aumenta l'effetto di scomposizione della massa volumetrica.
Ogni appartamento assume una forma diversa dagli altri e si relaziona in modo specifico con l'esterno. Le aperture inquadrano le viste migliori nelle diverse situazioni mentre i balconi e le terrazze offrono spazi esterni utilizzabili, sdramatizzando il gioco volumetrico.

 

committente: CO.GA.L. s.r.l.

superficie: 1380 mq

progetto: ELASTICO SPA + Corrado Curti

gruppo: Stefano Pujatti, Corrado Curti, Valeria Brero, Daniele Almondo, Serena Nano

strutture: Giovanni Vercelli

costruttore: CO.GA.L. s.r.l.

fotografie: Mattia Balsamini